Remi Gallard. Controcorrente – Lo spettacolo teatrale

Remi Gallard. Controcorrente – Lo spettacolo teatrale

Siamo orgogliosi di presentare, in occasione della nuova rassegna teatrale organizzata all’interno dello Spazio Off del Centro Sociale Pedro di Padova, ‘Remi Gallard. Controcorrente’ della nostra responsabile alla cultura Camilla Bottin che da romanzo diventa un copione teatrale e che copione signori, con due attrici d’eccezione, Gloria Caon ed Eleonora Ambrosi, note al Grande Pubblico come ‘Le Parigine’.
Il loro è un progetto sperimentale e quello che vogliono risalti è la forte componente ironica, il teatro deve far sorridere.

Loro, e noi tutti, ci crediamo e speriamo di accompagnarle alla finale del concorso grazie anche al nostro sostegno!!

Giovedì 13 Marzo 2014 ore 20.00 presso il C.S.O. Pedro (vicino a 7 Via Ticino, 35135 Padova)
INGRESSO LIBERO

Continua..

Giocando a… Pathfinder!

Giocando a… Pathfinder!

Ed ecco il nuovo e giovane Master di Pathfinder all’opera ;)

Siamo lieti come Sentiero dei Draghi di ampliare il numero di master di giochi di ruolo all’attivo del nostro circolo!
Ricordiamo per chi fosse interessato che masterizziamo oltre a Dungeon & Dragons: Call of cthulhu, Sine requie, L’unico anello.
Filosofia del Fantastico

Filosofia del Fantastico

Il libro ‘Filosofia del Fantastico Escursione tra i Monti Sibillini, l’Irlanda e la Terra di Mezzo’ del marchigiano Cesare Catà è un saggio edito da Il Cerchio (2012) che propone un viaggio alla scoperta del significato filosofico dell’universo fantastico, delle creature fatate e dell’immaginario umano.

Secondo il racconto fantastico di René Daumal discendere dei «canaloni che finivano con degli strapiombi» conduceva le gambe a «tremare dal ginocchio alla caviglia» e i denti a «stringersi»: bersaglio delle ingiurie diventa così la Montagna, quel luogo che si configura come un’«analogia tra finito e infinito», specchio di un cammino che si potrebbe definire «esistenziale». Questa «ricerca del sé» che coinvolge, in mezzo agli antri della Grotta della Sibilla nei Monti della Marca tra Medioevo e Rinascimento, centinaia di cavalieri, alla stregua di Antoine de La Sale e di Guerrino detto il Meschino, si configura come un’«iniziazione guerriera» da identificarsi idealmente con il Graal, inteso come «la via per l’eternità». Continua..

Il Fosso di Helm: i labili confini tra fantasy, fantascienza e distopia

Il Fosso di Helm: i labili confini tra fantasy, fantascienza e distopia

Domenica 16 febbraio alle ore 18 si è tenuto il primo appuntamento della nostra rassegna letteraria ‘Un Libro per domarli, un Libro per trovarli, un Libro per ghermirli e nel buio incatenarli’ presso la sala Delmo Veronese. Una recente operazione i cui tempi di recupero si sono rivelati più lunghi del previsto ha costretto il nostro primo relatore, il dottor Cesare Catà, ad evitare un viaggio così impegnativo dalla terra delle Marche in cui risiede. La presenza autorevole del Prof. Adolfo Morganti, editore de ‘Il Cerchio’, ha supplito ampiamente all’assenza dell’autore: con un excursus volto a indagare le radici profonde delle leggende popolari, l’editore ha introdotto il Continua..

E un elfo li radunò

E un elfo li radunò

Recensione del libro ‘E un elfo li radunò’ (Linee Infinite Edizioni) del veronese Davide Galati, presente alla nostra rassegna letteraria il 16 marzo.

Un racconto narrativo, secondo il nano Mimton, non può compiere troppi voli con la fantasia, deve avere dei meccanismi semplici in grado di spiegarlo, «una sfera magica o un amuleto o direttamente l’incantesimo di uno stregone»: per cui, tralasciando quelle «macchine che trasmettono il suono e l’immagine attraverso l’etere», simboli della nostra concezione di esistenza concreta, in “E un elfo li radunò” del veronese Davide Galati edito da Linee Infinite entriamo in una complessa struttura a più livelli in cui oltre al mondo creato, ai creatori e al dio dei creatori, un fantomatico Maestro, viviamo una doppia sfasatura temporale in cui la cognizione del dopo trasforma la realtà del passato nel momento stesso in cui la si vive. Continua..

Dungeon Run

Dungeon Run

Questa settimana abbiamo provato Dungeon run!
Si è un gruppo di avventurieri che si addentra in un dungeon per ottenere il tesoro di un temibile mostro. Tra trappole e peripezie una volta che un personaggio sconfigge il boss ed ottiene l’artefatto del potere deve riuscire a scappare dal dungeon prima che gli altri personaggi glielo sottraggano! Oppure.. perché scappare quando si ha un artefatto cosi micidiale tra le mani, basta eliminare tutti gli altri giocatori per vincere!!! Continua..

Fight Club – Non v’è bellezza se non nella lotta

Fight Club – Non v’è bellezza se non nella lotta

Venerdì 23 maggio alle ore 21.30 presso l’Aula Magna del Collegio Vescovile di Este ci sarà un altro appuntamento targato ‘Il Sentiero dei Draghi’. Vi avevamo detto che avremo avuto un concerto. Certo, per Este in Gioco. E invece no, abbiamo voluto darvelo all’interno di una cornice ancora più grandiosa, come epilogo di una presentazione letteraria in cui saranno presenti Andrea Ragona, l’autore di un libro a fumetti dal titolo ‘Rugbyland – Viaggio nell’Italia del rugby’ (con la prefazione di Claudio Bisio e le regole spiegate dal mediano della Nazionale Edoardo Gori) e Davide Truzzi, autore del fantasy ‘In nomine Patris’ edito da Linee Infinite. Giustamente vi chiederete cosa c’entra il rugby con il fantasy. Continua..

Premio Letterario 2014

Premio Letterario 2014

Il Sentiero dei draghi organizza la VI edizione del Premio Letterario con tema Il Castello: : essendo la città di Este una città munita di strutture difensive di epoca medievale si è voluto dare adito a un percorso narrativo che coinvolga nelle sue trame un edificio similare, in grado di diventare efficace sfondo a racconti con significativi elementi fantastici, com’è nello spirito della nostra un’associazione ludica. Continua..

Intervista a Giuseppe Pasquali

Intervista a Giuseppe Pasquali

A tu per tu con il Sindaco, il parmense Giuseppe Pasquali, autore di ‘Lunar Memories’ e di ‘Samurai Bikini Zombie’, per poter conoscere meglio il suo ultimo capolavoro, la distopia ‘Nürnberg Fallout 14/88′ edita da Linee Infinite che verrà presentata a Este il 16 febbraio.

Il titolo così condensato (le Quattordici Parole di Hitler inneggianti alla purezza della razza ariana e l’88, il famoso “Heil Hitler”) del titolo ‘Nürnberg Fallout 14/88′  è perfetto anche se foriero di traviamento per un neonazista: la passione per la Storia, celata nella trama, emerge con prepotenza nelle descrizioni dell’atteggiamento degli ufficiali nei confronti della propaganda nazista. Abbinare il Male a Hitler ai suoi seguaci può apparire quasi scontato, meravigliosa invece è la consapevolezza dell’errore che progressivamente fa breccia nel cuore della protagonista. Le dai certezze e a poco a poco gliele togli, il tutto Continua..

Giocando

Sabato scorso al Sentiero si è giocato a Seasons, uno dei migliori giochi del 2012; carte, magia e divertimento accompagnano questo gioco con la sua modalità di card drafting. Strepitosi i disegni!

…e inoltre… Continua..

Top